Involtini di verza acida con riso integrale - Sarmale de post cu orez integral - Romanian pickled cabbage rolls with brown rice



Ingredienti:

1 verza acida (in salamoia) o un baratolo con le foglie di verza in salamoia *
400 g riso integrale
1cipolla rossa grande
1 carota grande 
400 polpa di pomodoro
1 cucchiaio passata di pomodoro
1 tazza con olio di girasole ( o 2-4 cucchiai)
sale, pepe in grani, aneto secco e santoreggia o timo **
1/2 tazzina da caffè con porcini secchi

* ho trovato le foglie di verza in salamoia a Carefour
** sempre a Carefour ho trovato anche l'aneto secco ("marar" c'è scritto sulla bustina nel reparto prodotti etnici ), invece la santoreggia secca l'ho trovata a Dico.
 

Togliete dal baratolo le foglie di verza e mettete da parte le foglie intere, senza buchi mentre le altre piu' brute o le parti piu' grosse delle foglie tagliate le mettiamo in un altro piatto.
Le parti piu' grosse e le foglie brute eccetto 2 foglie che metteremo una sul fondo della pentola e una per coprire gli involtini le tagliamo a listarele.
Prendiamo le foglie e le tagliamo a metà o in piu' parti secondo la loro grandezza e quanto grandi volete fare gli involtini .Mettete la verza in acqua fredda per togliere il sale in eccesso.
 Nel frattempo mettete anche i porcini a bagno in acqua fredda per 30 minuti, e alla fine togliete, scolateli e non usate l'acqua.
Tagliate la cipolla e gratuggiate la carota, mettete tutto in una padella antiaderente con un pizzico di sale per 5 minuti, aggiungete il riso lavato, i funghi, la passata di pomodoro, aneto e santoreggia mescolate bene, coprite con un coperchio e spegnete la fiamma. Lasciate raffreddare.

Togliete la verza dall'acqua e preparate gli involtini, su' ogni pezzo di verza mettete un cucchiaio (o un cucchiaino se volete fate involtini molto piccoli) di ripieno. Arrotolate e chiudete ai lati.
Mettete sul fondo di una pentola verza tagliata, una foglia intera , pomodoro, aneto e santoreggia, adagiate gli involtini fino quando coprite il fondo della pentola, coprite con verza tagliata e cubetti di polpa di pomodoro e continuate con gli involtini... Alla fine coprite con la verza tagliata e una foglia intera, polpa di pomodoro, pepe in grani, aneto e santoreggia.
Versate l'olio e acqua quanto basta per coprire gli involtini.
Lasciate cuocere a fuoco molto basso per quasi 1 ora e 10 minuti , non piu' di 1 ora e 30 minuti,


in romana
 ingrediente :

1 varza de dimensiune medie murata *

400 gr orez integral
1 ceapa rosie mare
1 morcov mare
400 gr (1 cutie) de pulpa de rosii
1 lingura de suc de rosii
1 cescuta cu ulei

sare, piper boabe, marar tocat, cimbru

cit tinem in causul pumnului felii de hribi dezhidratati pe care le-am tinut in apa rece ca sa hidrateze si apoi le-am taiat bucati foarte mici - optional


* eu am folosit frunze de varza in saramura cumparate la borcan

- daca folositi varza intreaga murata taiati cu grija frunzele, decupati partea mai tare centrala si taiati bucati frunzele de masura viitoarelor sarmale; eu am avut frunze in saramura deci le-am scos din borcan, decupat si ales cele rupte de cele intregi, apoi le-am pus in doua castroane separat cu apa rece sa se mai desareze . - tocam ceapa si radem morcovul pe razatoarea mica le punem in tigaia de teflon (antiaderenta ) fara grasime si adaugam un virf de cutit de sare - de fapt asta e toata sarea pe care am folosit-o in reteta , varza este murata deci in saramura si desi am tinut-o cca 30 min la desarat a iesit dor excesul de sare in rest pastreaza destula sare ca sa nu mai fie nevoie sa mai adaugam... daca insa voi preferati mincarea mai sarata puteti sa mai adaugati dupa gust
- lasam sa se inmoaie la foc foarte mic, efectiv sa transpire si adaugam orezul pe care eu l-am spalat mai intii cu apa rece
 - daca aveti sau ati hotarit sa adaugati hribii acum este momentul, daca folositi din cei dezhidratati ii tineti cel putin 30 min in apa rece sa se hidrateze apoi ii scoateti din apa si ii stoarceti bine in pumn, APA SE ARUNCA .
 - adaugati sucul de rosii si marar tocat (eu am avut uscat) si amestecati bine totul, puneti capacul peste tigaia in acre ati innabusit ceapa, morcov, orez si ciuperci si stingeti focul, lasati sa se raceasca
- scoateti varza din apa si frunzele rupte o parte le lasati asa pentru a fi folosite pe fundul oalei si deasupra sarmalelor si o parte le tocati marunt
- frunzele alese pentru sarmale le umpleti pe rind cu cite 1 lingura sau o lingurita de umplutura de orez, invirtiti sarmalele
- pe fundul oalei puneti un start de frunze dintre cele rupte si un strat de varza murata tocata, o parte din pulpa de rosii si putin cimbru si marar
- asezati un strat de sarmale apoi din nou varza murata tocata , pulpa de rosii si continuati cu straturile de sarmale ( eu am avut doar 2 straturi)
- deasupra ultimului strat de sarmale puneti restul de varza tocata, frunze cit de cit intregi dintre cele care nu erau bune de sarmale si restul de pulpa de rosii, cimbru si marar ...
- varsati peste toata suprafata uleiul
- adaugati apa cit este nevoie pina ajungeti cu lichidul la acelasi nivel cu sarmalele si puneti la fiert pe foc foarte mic ( eu am pus si o tabla peste flacara ca focul, caldura sa fie uniforma pe toata suprafata oalei)
- lasati la fiert, eu am lasat 1 ora si 10 minute cu capac (cine vrea poate sa le fiarba in cuptor sau amestecat prima parte pe flacara aragazului si sa termine in cuptor)

timpul depinde de cantitatea voastra si dupa cum va place sa fie orezul

Daca nu aveti ciuperci nu sunt oricum obligatorii, orezul integral fiind mult mai gustos chiar si doar fiert in apa simplu fata de orezul obisnuit da gust bun sarmalelor.



 english

 
Ingredients:

1 medium sized pickled cabbage
400 g whole/brown/ hulled rice
1 large red onion
1 large carrot
400 gr
(1 can) of tomato pulp
1 tablespoon of tomato juice
1 "italian coffee cup" with oil (around 2-4 tablespoon)
salt, peper, dill, thyme
1/4 cup dried porcini mushrooms -optional

From your  pickled cabbage separate the cabbage leaves and cut out the hard part of each leaf, cut each leaf in ½ or ¼ . Put the cabbage leaves in cold water.

Keep the dry mushrooms in water for 30 minutes, strain the liquid they soaked in and DON’T USE IT.

Chopped onion and grid the carrot put them in an non-stick pan without fat and add a pinch of salt and sauté for 5 minutes. Add rice, tomato juice, mushrooms and chopped dill, cover with the lid and turn off the heat, let it cool

Remove the cabbage from the water and divide the leaves for the  rolls with the rest of the cabbage, keep few leaves to put in the bottom of the pan and to cover the rolls at the end and chopped  the rest.

Make the rolls adding about 1 tablespoon of filling into each roll.
In the bottom of the pan put  a leaf and some chopped cabbage, dill, thyme, tomato pulp and place the cabbage rolls Arrange the rolls around the pan until the pan is full.
Between each cabbage rolls layer put chopped cabbage and tomato pulp.
the last layer with chopped cabbage and /or a cabbage leaf , tomato pulp, dill, thyme and pepper.
Pour oil and water to cover the cabbage rolls layers.
  
Simmer around  1 hour and 10 minutes covered with a lid , not more than 1 hour and half

. Leggi anche /Citeste si /Read also : Sarmale - Romanian cabbage rolls

Beignets corse au brocciu




Questa è l'ultima ricetta per l' Abbeccedario Culinario della Comunità Europea   evento bloggistico di Aiuolik Trattoria Muvara  e siamo ancora ospiti di Elena di  Zibaldone culinario 

Corsica è belissima e con questa ricetta mi sembra di essere in vacanza ...

Alignement de Palaggiu


Bonifacio



Il relitto di Murtoli 







 ingredienti : 
300 gr brocciu ( ho usato la ricotta a fette )
1 uovo
250 ml latte 
150 gr farina 
5 gr lievito di birra 
sale, aroma di fiori di arancia o rum
olio per friggere 
 zucchero a velo


Mescolate la farina, l'uovo, il lievito, l'aroma  e il latte per ottenere un impasto morbido come una pastella.  Lasciate lievitare per almeno un'ora e adesso aggiungete il formaggio schiacciato con la forchetta. Scaldate l'olio e frigete aggiungete l'impasto con un cucchiaio. 
Scollate sulla carta e spolverate con zucchero a velo. 
 

in romana  

ingrediente pentru gogosile cu urda

300 gr urda ( in original brinza brocciu tipica din Corsica )
1 ou
250 ml lapte
150 gr faina
5 gr drojdie de bere
sare, esenta de flori de portocal sau de rom
ulei pentru prajit 
zahar pudra

Am amestecat faina cu ou, drojdia, laptele si aroma /esenta ... A reiesit un aluat ca de clatite foarte moale . L-am lasat acoperit pe masa , acum e cald afara si dupa 1 ora cind se vedea ca a crescut am adaugat in el urda sfarimata cu furculita .

Am incalzit foarte bine uleiul intr-o cratita adinca si abia cind era foarte fierbinte am pus cu lingura gogosile pe rid, in timp ce se prajeau le-am intors (in general se cam intorc singure) . Si le-am scos pe farfuria cu hirtie pentru prajeli.

Le-am pudrat cu zahar .
 

english

 ingredients :

300 Brocciu cheese (or ricotta)
1 egg
250 ml milk
150 gr all purpouse flour
5 gr yeast
salt, essential orange flower water or rhum 
oil to fry 
powdered sugar

First prepare the batter: mix flour, egg, yeast, milk and essentials, should be very licquid as the batter for crepes. Wait 1 hour to rise. 
Now add the cheese crushed with a fork . 
Put the batter in the very hot oil with a tablespoon and fry. 
Remove it with a slotted spoon and place on a plate covered with paper towels to drain 
Add powdered sugar 

Galette bretonne complète




 il grano saraceno è il nostro ingrediente per il WHB# 380 ospitato in inglese e italiano questa settimana da
Graziana from Erbe in Cucina (Cooking with Herbs) , grazie a Kalyn kitchen , a Haalo Cook anything once e a Brii Briggishome


 Apparso nel 1080, il termine "( grano) saraceno"- in francese " sarrasin "-  deriva dall'arabo charqîyîn ("orientale") si chiamera cosi anche per il colore un po' piu' scuro o  perché hanno pensato che è venuto dal Medio Oriente.
"Il nome scientifico Fagopyrum deriva dalla combinazione del latino fagus (faggio) per via degli acheni triangolari affini e del greco piròs (frumento). È una pianta erbacea, annuale, compie il suo ciclo biologico in 80-120 giorni. Raggiunge un’altezza che varia, a seconda delle varietà, dai 60 ai 120 centimetri. A causa delle sue caratteristiche nutrizionali e dell’impiego alimentare, questo vegetale viene spesso collocato commercialmente tra i cereali, nonostante tale classificazione sia scientificamente impropria, non appartenendo il grano saraceno alla famiglia delle Gramineae. "

 http://it.wikipedia.org/wiki/Fagopyrum_esculentum

Il grano saraceno è ricco di sali minerali. E' una fonte eccellente di rame, è necessario per la formazione di emoglobina e collagene. Buona fonte di magnesio e questo è coinvolto nello sviluppo delle ossa, la costruzione di proteine, enzimatica, contrazione muscolare, alla salute dentale e la funzione del sistema immunitario. Gioca anche un ruolo nel metabolismo energetico e nella trasmissione degli impulsi nervosi. Il grano saraceno è una fonte di fosforo, esso gioca un ruolo essenziale nella formazione e mantenimento di ossa e denti sani. Inoltre, ha partecipato tra gli altri nella crescita e la rigenerazione dei tessuti e aiuta a mantenere il normale pH del sangue. Infine, il fosforo è uno dei costituenti delle membrane cellulari.Una fonmte di ferro, e questo minerale è essenziale per il trasporto di ossigeno e la formazione dei globuli rossi. Esso svolge anche un ruolo nella produzione di nuove cellule, ormoni e neurotrasmettitori. Anche una fonte si zinco per sole donne. Vitamina B1, B2, B3, acido pantotenico o vitamina B5, vitamina B6 è parte di coenzimi coinvolti nel metabolismo di proteine ​​e grassi

ingredienti per 6 galette bretonne complete 
 padella 32 cm 

150 gr farina di grano saraceno
1 uovo
400 ml acqua fredda (o quanto basta per ottenere una pastella liscia e fluida)
 sale 
 burro per imburrare la teglia al inizio 

 ripieno per 6 galette
6 uova
6 fette di Emmenthal
6 fette di prosciutto cotto 

- preparate le crepe (galette ) 
- una volta pronte mettete la prima galette sulla teglia , adaggiate sìopra la fetta di formnaggio, sopra una fetta di prosciutto cotto e ancora sopra rompete l'uovo ( mantenendo il tuorlo intero) . Chiudete i bordi della galette verso il centro dando una  forma quadrata e lasciate cuocere fino quando l'albume risulta cotto (secondo il vostro gusto piu' o meno  sodo). Mettete ogni galette complete printa in una teglia e lasciatela nel forno caldo ma con la fiamma spenta fino quando avrete preparato tuttle le galette.   

Anche questa ricetta si aggiunge alle ricette della tappa francese del  Abbeccedario Culinario della Comunità Europea   evento-progetto bloggistico di Aiuolik Trattoria Muvara  e siamo ancora ospiti di Elena di  Zibaldone culinario  .


 in romana
 pentru 6 galete ( tigaia diametru 32 cm)

150 gr faina de hrisca
1 ou
400 ml apa rece ( dar in functie de faina voastra mai uscata sau mai umeda puteti sa mai adaugati, trebuie sa rezulte un aluat foarte subtire )
1 praf de sare
o bucata de unt ca sa ungeti tigaia inainte de a coace prima galetta

ingrediente umplutura pentru 1 galetta completa

1 ou
1 felie de Emmenthal
1 felie de sunca (eu prosciutto cotto italian)

- amestecati oul cu faina si sarea si adaugati apa amestecind bine, lasati sa se odihneasca la rece cel putin 1 ora ( daca nu o faceti o sa aveti galete cu gaurele asa cum sunt ale mele , vezi poza)

- ungeti bine tigaia cu bucata de unt si apoi o incalziti pe focul mare de la aragaz aproape la maxim

- ridicati tigaia si varsati compozitia ( pentru o tigaie cu acest diametru un polonic mare de supa este perfect ) si varsati compozitia in centru apoi rasuciti tigaia pina cind acoperiti perfect intr-un voal subtire toata suprafata , coaceti pe focul cu flacara mare pina cind incepe sa se usuce si sa se dezlipeasca pe margini.. cu o spatula de lemn ca sa nu zgiriati tigaia incercati sa ridicati marginile si apoi cind toata clatita este dezlipita aruncati clatita in sus ca sa o intoarceti sau o rasuciti cu ajutorul spatulei de lemn . Trebuie sa o coaceti pe ambele parti .

- acum puneti in mijlocul galettei felia de brinza (taiata subtire ) si deasupra ei felia de sunca , peste ele spargeti oul (fara sa ii spargeti galbenusul cum din pacate mi s-a intimplat mie ) si ridicati rapid cu ajutorul spatulei marginile galetei pentru a-i da forma traditionala patratoasa ( mie mi-a iesit un trapez dar voi puteti sa o faceti mai bine Cool ) . Cine nu vrea sa ii dea forma de patrat poate sa ridice numai 3 margini si a 4a o lasa deschisa ca un plic pe care nu l-ati inchis in cazul asta se vede mai bine si mai frumos umplutura.

- coaceti pe foc cca 2 minute sau pina cind albusul rezulta coagulat ( daca puneti capac se coace mai bine si galbenusul - asta in cazul ca va place un ou copt bine , mie imi place asa moale ca in poza ) .

Fiecare galetta gata coapta o puneti int-o tava si o pastrati in cuptorul incalzit dar cu flacara stinsa pina sunt gata si celelalte ( in mod normal aici galbenusul se coaguleaza mai bine caci de la caldura interna a cuptorul continua coacerea )


 english

Ingredients for 6 Breton galette complete
  pan 32 cm



150 g buckwheat flour
1 egg
400 ml cold water (or enough to get a smooth and fluid batter )
  salt
  butter for greasing the pan at the beggining only



  filling for 6 galette
6 eggs
6 slices  Emmental
6 slices  ham



- Prepare the crepe (pancake). Galette batter differ
on such factors as the sort of flour used and the humidity in the air. You may want to add more liquid to a recipe to get it to a consistency that works well for you.Let the batter sit for at least two hours in the refrigerator ( I do not do this ).

- Once ready put the first galette on the pan, put on this a slice of Emmenthal and over it a slice of ham and over again break the egg (keeping the yolk whole).
Fold in the edges of the galette on 4 sides to make a square with a gap in the center showing the egg.


Le galette bretonne : Le galette saucisse et le galette Dauphinoise









"Questa ricetta che ci porta in Bretagna,(in francese Bretagne, in bretone Breizh) è una regione nel nord-ovest della Francia, antico Stato indipendente, che forma un vasto promontorio verso la Manica e l'Oceano Atlantico. Il suo nome bretone, Breizh, viene abbreviato abitualmente con BZH. La lingua ufficiale è il francese, mentre le lingue regionali sono il bretone ed il gallo.

Il nome Bretagna deriva da quello del popolo bretone, che vi si installò fuggendo dalla nativa Britannia. Difatti Britannia e Bretagna sono sinonimi. Per la precisione il termine deriva proprio dal termine gaelico che indicava l'insieme dei popoli di Albione, detti “Cruithne” (nel Celtico-Q) e "Prydyn" (nel Celtico-P); da quest'ultimo termine deriva quello di britanni e bretoni.

Il patrimonio monumentale della Bretagna è molto importante ed essa è una delle regioni francesi che vanta il maggior numero di monumenti protetti dallo Stato in quanto monumenti storici (monuments historiques). La regione è nota per i suoi numerosi monumenti megalitici, i suoi manieri fortificati, l'architettura particolare delle sue chiese, dei calvari e delle cappelle rurali e le sue cittadine dall'impianto medievale spesso ben conservato.La Bretagna possiede il più gran numero di monumenti megalitici di Francia e forse d'Europa, con varie centinaie di siti. Costruiti con pietre monolitiche dalla taglia spesso impressionante ne esistono vari tipi: i menhir - dal bretone men (pietra) e hir (lungo), i dolmen - dal bretone dol (tavola) e da men (pietra), e i cairn. Questi furono eretti durante il Neolitico, ben prima dell'arrivo dei Celti.Un'altra caratteristica del patrimonio architettonico regionale che partecipa all'aspetto particolare della Bretagna è la presenza su tutto il territorio di un gran numero di cappelle medievali o seicentesche, di calvari, di fontane rupestre e di manieri fortificati, per la più parte costruiti nel durissimo granito, la pietra bretone per eccelenza."

 di piu' su http://it.wikipedia.org/wiki/Bretagna 

Come avete già capito siamo ancora in Francia con il nostro Abbeccedario Culinario della Comunità Europea   evento-progetto bloggistico di Aiuolik Trattoria Muvara  e siamo ancora ospiti di Elena di  Zibaldone culinario  fino a domenica 22 aprile 2013.
 
" Piatto rappresentativo della cucina bretone, le galettes sarrasin sono delle tipiche frittelle francesi salate in cui la farina di grano saraceno è l’ingrediente distintivo –come esplicitato dal nome stesso.
Piatto tipico della Bretagna, secondo esperti di gastronomia e le leggende bretoni, la nascita delle galettes sarrasin risale al tempo dei crociati che diffusero il grano saraceno in Europa. A partire da quell’epoca il grano saraceno si diffuse nelle regioni dell’area mediterranea e soprattutto in Bretagna dove vi erano le condizioni ottimali per la sua coltivazione. Divenne presto uno degli alimenti alla base della cucina francese soprattutto per i contadini: non essendo considerato un cereale non era tassato e quindi veniva usato al posto del frumento. E così pani, focacce e altri piatti venivano preparati con il grano saraceno e divennero parte della tradizione e della cultura bretone…e quindi anche le famose galettes (in origine chiamate jalet).

La ricetta è semplice e veloce e si tramanda da generazioni.
Uova, farina di grano saraceno, sale e acqua sono gli ingredienti principali delle galettes. Si deve mescolare il tutto fino ad ottenere un impasto fluido e colloso da cuocere in una padella antiaderente come una crepes dolce o una frittata.
Un tempo le galettes erano cotte sul fuoco di legna, nei forni di pietra e assumevano un caratteristico e piacevole sapore affumicato. Quando l’impasto è cotto (ci vogliono circa due minuti), si toglie la padella dal fuoco e si farcisce con prosciutto cotto e formaggio, guarnendo il tutto con uova cotte ad occhio di bue. Voilà: le tipiche galettes sarrasin son pronte per essere gustate.
I francesi solitamente le accompagnano con del sidro di mele servito in una coppa di terracotta." 



da: http://www.guidafrancia.net/tradizioni/prodotti-tipici/galettes-sarrasin.htm

 Dopo un giro nelle ricette pubblicate in internet ho scelto da piu' siti delle ricette da mettere insieme .La ricette delle galettes bretonne originali è con sola farina di grano saraceno però ho scelto una ricetta piu' sicura e facile da prepare per me.

Ingredienti  per le crepe ( galettes)  :

150 gr farina di grano saraceno
150 gr farina bianca O
650-700 gr acqua fredda
2 uova 
un pizzico di sale
1 cucchiaio di olio + olio per la padella

Mescolate le due uova sbattute con la farina, sale e 1 cucchiaio di olio e aggiungete l'acqua . Mescolate molto bene e lasciate a riposare per almeno un'ora al freddo( nel frigo) .
Versate poco olio nella padella e fatela scaldare, aggiungete un mestolo del impasto ( deve essere molto licquido ) e fate cuocere le galette come le vostre crepes nella padella antiaderente, giratella quando saraà cotta da una parte.

Ci sono tanti ripieni per le galette brettone, la piu' famosa è la galette complete ( con prosciutto, formaggio e uovo ) , ci sono le galette con funghi, solo formaggio, carne, pesce ...anche dolci con formaggio di capra, noci e miele . Leggete di piu' QUI

 io ho scelto due ripieni che sono piu' adatti al mio gusto personale : dauphinoise con le patate, cipolla ripassata in padella e formaggio emmenthal e saucisse con la salsiccia di maiale grigliata .

Ripieni :

Le Galette Dauphinoise 

2 patate grosse
1 cipolla grande
100 gr formaggio Emmenthal
pancetta affumicata  ( io non l'ho aggiunta)

Le patate sbucciate e tagliate a fette, lessate(ma non troppo) in acqua salata  mescolate in una padella con la cipolla tagliata molto sottile e cotta nella padella a fuoco bassissimo con un po' di sale e olio e se serve anche un po' di acqua (non fritta ma cotta fino quando diventa morbida e quassi cremosa).
Mettete su ogni crepe di grano saraceno un po' di patate spadellate con la cipolla e sopra formaggio Emmenthal ( a fettine sottilisime). Chiudete le crepe nel modo classico : a forma quadrata. Mettete in una teglia da forno e lasciate nel forno già caldo per alcuni minuti (il formaggio si deve sciogliere un po'  cosi la crepe non si apre ).


Le Galette Saucisse

2 salsiccie di maiale grigliate
facoltativo : senape, ketchup, formaggio Emmenthal





in romana  

Clatite/galette traditionale in regiunea franceza Bretania . 
Reteta originala este doar : faina de hrisca, oua, apa, sare si putin ulei ( unii chiar nu pun deloc oua ) , eu insa am hotarit dupa ce m-am plimbat pe net si am citit multe retete sa folosesc un amestec de faina alba si faina de hrisca ca sa fiu sigura ca imi ies . 

Umpluturile pot fi dulci ( brinza de capra cu miere si nuci) sau in special sarate ( carne, peste, brinza, brinza si ciuperci, numai unt) sau cele doua pe care le-am ales dupa gusturile mele cu cartofi, ceapa si brinza Emmenthal si cea cu cirnat la gratar. 

Ingrediente pentru clatite : 

150 gr faina de hrisca 
150 gr faina alba de griu 
2 oua 
650-700 gr apa rece
1 lingura de ulei + ulei pentru uns tigaia 
un praf de sare

- am amestecat ouale batute cu faina, sarea si am adaugat apa amestecaind mereu pina cind am obtinut un aluat destul de lichid si mai ales fara cocoloase.
- am pus aluatul in frigider pentru minim 1 ora
- am incalzit tigaia antiaderenta unsa cu putin ulei si am copt rind pe rind clatitele pe ambele parti ...


Galette bretonne Dauphinoise 

2 cartofi
1 ceapa mare
ulei, sare
100 gr brinza Emmenthal 
sunculita afumata (eu nu am pus)  

- am curatat cartofii, taiat in felii si i-am fiert pina cind erau aproape gata in apa cu putina sare. In acelasi timp am taiat felii foarte subtiri ceapa si am pus-o in tigaie la foc cit mai mic posibil impreuna cu putina sare si putin ulei sa se inabuseasca, daca e nevoie mai adaugati putina apa (cu lingurita) . Coaceti ceapa acoperita cu capac si amestecaind din cind in cind pina cine devine moale aproape cremoasa.
- Amestecati cartofii fierti si scursi cu ceapa in tigaie (daca vreti sa puneti sunculita aceasta se va pune impreuna cu ceapa de la inceput)
- Pe fiecare clatita ( galetta) puneti cartofi cu ceapa si peste ei felii foarte subtiri de brinza sau chiar brinza rasa . 
Impaturiti in clasica forma patrata (ca in poza ) si puneti putin la cald, citeva minute , brinza se va topi si galetta nu se va deschide ca ramine ca un plic. 


Galette saucisse 
probabil cea mai simpla dintre toate retetele : 

cite un cirnat de porc copt la gratar pentru fiecare clatita 
 optional: mustar, ketchup sau/si brinza 

indoiti in doua clatita si puneti in ea cite un cirnat, rasuciti si obtineti un hot-dog breton 

 


english 

After a tour of the recipes published on the internet I chose to put together more recipe The recipes original is only with buckwheat flour,  however  I chose a more safe and easy to prepare for me.
Ingredients for galettes
150 g buckwheat flour

150 gr all purpouse flour
650-700 gr cold water2 eggsa pinch of salt1 tablespoon oil + oil for the pan


Mix the beaten eggs with the flour, salt and 1 tablespoon of olive oil and add the water. Stir well and leave to rest for at least an hour in the fridge.
Grease the pan and let it warm up, add a ladle of dough  and cook the galette as your crepes in the pan,

until lightly browned on the bottom and flip it to color the other side also.

There are so many fillings for the Breton galette, the most famous is the galette complete (with ham, cheese and egg), there are galette with mushrooms, just cheese, meat, fish ... even sweets with goat cheese, walnuts and honey. Read more HERE

 
I chose two fillings that are more suitable to my personal taste with dauphinoise potatoes,onion and Emmenthal cheese and galette saucisse with grilled pork sausage
Fillings:
The Galette Dauphinoise
2 large potatoes1 large onion100 g Emmental cheesebacon (I have not added)


Potatoes, peeled and cut into slices, boiled  in salt water mixed in a pan with the onion very thin and cooked in another pan over low heat with a pinch of salt and oil and if needed and also a teaspoon with water (not fried but cooked until it becomes soft and creamy ).
Put on each buckwheat crepe potatoes sautéed with onion and cover with  Emmenthal cheese (sliced ​​). Close the galettes in the traditional way: a square shape. Put in a baking dish and left in the oven for a few minutes (the cheese should melt a bit so the crepes will not open).

 
The Galette Saucisse
2 pork sausages grilled

 Optional: mustard, ketchup, Emmental



WHB#379 ROUND UP





The last round up WHB #379 in english and italian
Thank you for the recipes.
***********************
La raccolta delle ricette del ultimo WHB #379 in italiano e inglese
Grazie per le ricette . 


only english 

 Janet (Toronto, Canada) - The taste space

******

only italian / solo italiano 

Biscotti al burro d'arachidi e 'gocce' di cioccolato 

Kristina (Trieste, Italia) - Tutto a occhio 


******


Frittata di patate

Lucia ( Italia) - Torta di rose 




*******

 english and italian / inglese e italiano  

 

Terry (Venezia, Italia)  - Crumpets and co. 

 

 
******

Pasta, prezzemolo e limone - Paste cu patrunjel si lamiie - Parsley and lemon pasta

Cristina (Bologna, Italia ) - La cucina di Cristina 

 ******

Ultimi commenti